Vaso di espansione pieno d’acqua

Con l’aiuto dei nostri esperti Mirko e Valerio vi parliamo del vaso di espansione, della pressione della caldaia e gas e dei motivi per cui potreste trovare il vaso di espansione pieno di acqua. Le indicazioni fornite saranno utili per gli utenti che potranno comprendere il funzionamento della caldaia e ai più esperti per intuire come intervenire.

Pressione Caldaia e Vaso espansione

Le caldaie a gas dispongono di questa componente chiamata Vaso di espansione che assorbe ogni variazione di pressione interna: l’acqua che circola nella caldaia, quando viene riscaldata, aumenta di pressione e ciò costituirebbe un problema e provocherebbe danni se non ci vaso il vaso di espansione ad accogliere internamente l’acqua che si è dilatata

.

Se questa componente subisce un danno o non funziona alla perfezione, la caldaia ne risente mostrando perdite di acqua o un blocco del funzionamento.

Anche semplici variazioni della pressione interna della caldaia (verificabile da manometro o display digitale) potrebbero indicare un’anomalia a livello del vaso di espansione. Se pieno d’acqua o danneggiato occorre che il tecnico valuti se sostituirlo e ripristinarne il corretto stato.

Vaso di espansione pieno d’acqua: cause

Il vaso di espansione ha internamente una membrana che, nel corretto stato, è gonfia con una propria pressione interna. Quando la temperatura interna alla caldaia sale questa si sgonfia lasciando accedere acqua: così il vaso di espansione assorbe l’accresciuta pressione della caldaia.

Se ad una verifica da parte del tecnico il vaso di espansione dovesse risultare pieno di acqua, vi sono probabilità elevate di un problema alla membrana:

  • Membrana rotta: priva di aria, non potrà più rigonfiarsi espellendo correttamente l’acqua. Il vaso rimarrà colmo di acqua.
  • Membrana sgonfia: la scarsa manutenzione e i mancati controlli lasciano la membrana depressurizzata, quindi in grado di reagire correttamente alle variazioni di pressione della caldaia. Il tecnico può operare “rigonfiando” la membrana da apposita valvola.

Regolare la Pressione caldaia

Il vaso di espansione è fondamentale per il funzionamento della caldaia insieme ai corretti parametri della pressione idraulica. Quest’ultima andrebbe controllata periodicamente, anche dall’utente stesso, attraverso il display o, se ancora presente, il manometro: i valori corretti sono compresi tra 0,5 e 2 BAR.

Al di fuori di questi valori, che rimangono sostanzialmente validi per tutti i modelli di tutte le marche di caldaie (salvo leggere variazioni) la caldaia può bloccarsi ed eventualmente presentare anche perdite di acqua.

quasi tutti i modelli dispongono di un rubinetto di carico per l’acqua: si trova generalmente posto al di sotto della caldaia (il manuale di uso e manutenzione semplifica molto la sua individuazione) e, se aperto, carica il circuito di acqua quando la pressione è bassa. Con pressione elevata, invece, occorre scaricare acqua agendo sulla valvola di sfogo (di difficile individuazione: si consiglia l’intervento del tecnico).

Assistenza sul vaso di espansione pieno d’acqua

Il nostro centro tecnico è disponibile per interventi a domicilio in tutta Roma nel caso in cui doveste riscontrare problemi di pressione alla caldaia o perdite di acqua. Se la caldaia fosse in blocco a causa di queste cause, a monte potrebbe esserci una condizione anomala a livello del vaso di espansione.

Per assistenza e sopralluoghi